Come cercare lavoro con Internet ... e non solo

Fri, 7 Jul 2006 09:35:15 GMT

Una buona lettera di presentazione vale più di un colloqio di lavoro riuscito.

Questo articolo è dedicato a tutti coloro che negli anni ci hanno fatto richiesta di assunzione o collaborazione, ma che non hanno ricevuto da noi alcun riscontro.

A quale responsabile dell'ufficio del personale piace leggere lettere di presentazione di candidati in cerca di assunzione? Il più delle volte si tratta di lettere piene di frasi trite e ritrite, capaci solo di mettere a dura prova la nostra pazienza. Quanto sarebbe più piacevole leggere una lettera ben scritta, personalizzata, magari proveniente da un amico che si cura di noi!!!  Ok, ci potremmo accontentare anche di una lettera di presentazione di uno sconosciuto che risponde ad un annuncio di lavoro ... se solo fosse scritta con cura ed entusiasmo. Come sarebbe bello ricevere lettere in grado di catturare davvero la nostra attenzione, al punto di essere noi stessi a non vedere l'ora di incontrare il mittente.

Sei in grado di scrivere una lettera di presentazione che parla di te come se fossi ad un colloquio di lavoro?

Le lettere di presentazione non sono altro che "lettere promozionali", come quelle che si scrivono ai potenziali clienti per promuovere nuovi prodotti o servizi. Si tratta di lettere che devono essere in grado di informare, di attrarre e di accattivare i potenziali datori di lavoro, né più e né meno come una lettera pubblicitaria deve suscitare la curiosità e l'interesse del potenziale acquirente per il prodotto proposto. 

Sono troppi coloro che cercano lavoro continuando a seguire regole datate e convenzionali. Talvolta inviano semplicemente il proprio curriculum, senza alcuna presentazione o richiesta. Più spesso, il corriculum è accompagnato da una nota di presentazione priva di alcun contenuto valido, solo frasi standard, magari copiate dai manualetti fai-da-te acquistati al più vicino supermercato.  Risultato? Spreco di tempo e denaro sia da parte del mitente che del destinatario e, ovviamente, nessun contatto, tanto meno assunzione.

Cosa fare? Come detto all'inizio, devi imparare a scrivere una lettera per promuovere te stesso, che si distingua dalle altre, che trasmetta la tua unicità e irripetibilità di persona. Devi scrivere una lettera che faccia in modo che il lettore voglia saperne di più sul tuo conto, in modo che non solo legga il tuo curriculum, ma che sia lui stesso curioso di incontrarti personalmente!

Come fare? Qui di seguito ti diamo alcune regole di base, che potrai seguire o addiritura migliorare ... usa la tua sensibilità e immaginazione, ricordati che tu sei il prodotto unico, irripetibile, fantastico ... che devi riuscire a vendere.

REGOLE BASE PER LA REDAZIONE DI LETTERE DI PRESENTAZIONE 

  1. Focalizzati su ciò di cui l'azienda a cui scrivi ha bisogno. Per poter far ciò devi capire bene ciò di cui si occupa l'azienda, le eventuali figure professionali ricercate e, quindi, pensare a come tu potrai essere loro utile. Come potrai contribuire ad aumentarne il fatturato, per intenderci. Presentati come una possibile soluzione ad un problema o situazione difficile che l'azienda potrebbe avere in quel momento. La strategia potrebbe essere quella di ricercare il maggior numero di aziende del settore in modo da farti un'idea delle difficoltà sia del settore, che di ciascuna di esse. Analizza anche gli annunci di offerte di lavoro dell'azienda, se desidera ampliare la propria rete di vendita o necessita di tecnici per lo sviluppo di nuovi prodotti. Queste informazioni sono preziose.
    Esempio:
    Da evitare: "Mi permetto di sottoporvi la mia candidatura per una eventuale assunzione..."
    Da preferire: "Ho letto con interesse sul vostro sito Internet (nella rivista, quotidiano, etc.) "indica il riferimento preciso" circa i vostri sforzi di ampliamento della Vostra rete di vendita. In passato ho ricoperto una posizione analoga con successo, riuscendo ad individuare numerosi rivenditori in diverse regioni in Italia e persino in altri paesi europei ..."
  2. Scrivi ad una persona in particolare. Dedica un po' del tuo tempo per scoprire il nome della persona addetta alla selezione del personale e/o a colui che ha il potere decisionale sulle assunzioni. Non necessariamente le due figure coincidono. In tal caso, manda la tua lettera ad entrambe. Non scrivere mai lettere troppo formali. Un saluto formale , tipo " Spett. Ufficio del personale" dice subito a chi la riceve che probabilmente hai mandato altre centinaia di lettere come quella ad altre aziende e che sei troppo scansafatiche persino per occuparti seriamente dei tuoi stessi interessi. Un saluto impersonale, inoltre, ha un risvolto psicologico negativo non da poco: non coinvolge il destinatario, non lo fa sentire direttamente responsabile e, dunque, non si sentirà minimamente il colpa nel cestinare la tua lettera e il tuo curriculm e ... dimenticarsi di te.
    Esempio:
    Da evitare: "Al responsabile Ufficio Risorse Umane" oppure "Egregi signori"
    Da preferire: utilizza nome e cognome del responsabile: Egregio Dott. Rossi", oppure, più informalmente " Buongiorno Dott. Rossi". 
  3. Scrivi una lettera mirata che vada dritta al punto. La tua lettera dovrebbe contenere le risposte alle seguenti domande:
    • quale contributo puoi dare all'azienda?;
    • qual'è l tua attuale situazione lavorativa o personale?;
    • perchè desideri lavorare per quell'azienda?;
    • perchè ritieni di essere qualificato per quel lavoro?;
    • perchè l'azienda dovrebbe preferire te ad un altro condidato?
    Domande difficili, è vero. Ma se non riesci a dar loro una risposta significa che non sei pronto a lavorare per quell'azienda. Studiala più approfonditamente, oppure rivolgiti ad un'altra azienda, una più adatta a te. Ricorda sempre che una lettera di presentazione deve contenere informazioni su ciò che tu puoi fare per l'azienda a cui ti rivolgi e non ciò che l'azienda può fare per te.
    Esempio:
    Da evitare: "Sono alla ricerca di una posizione lavorativa che posssa valorizzare le mie competenze e stimolare la mia creatività..."
    Da preferire: "Ho appreso che la Vostra azienda ricerca di un responsabile alle vendite con esperienza e in grado di individuare nuove strategie di posizionamento dei vostri prodotti. Con i nove anni di esperienza maturati nel settore marketing, la Vostra azienda potrà contare su di me e avvalersi di una figura professionale dotata di una vasta competenza nella promozione di nuovi prodotti ..."
  4. Sii conciso. Solo pochi paragrafi e frasi brevi, asciutte e dritte al punto è tutto ciò che occorre. Usa elenchi puntati, se necessario, ma senza esagerare. Frasi lunghe, arzigololate o, peggio, in cattivo italiano, assicurano il cestinamento della tua lettera.
  5. Scrivi in modo colloquiale, come se stessi parlando. Lo so, in italiano è un po' difficile. In ogni caso, evita come la peste il linguaggio formale, o, peggio ancora, il burocratese. Non usare vocaboli tipo "conformemente" e "commensurato" o analoghe frasi roboanti.
    Esempio:
    Da evitare: "Allego alla presente copia del mio curriculum."
    Da preferire: "Le sarei molto grata se volesse dedicare un minuto del suo tempo per dare un'occhiata al mio curriculum. Vi potrà trovare molte informazioni su di me, sulle esperienze maturate, i premi ottenuti e le referenze disponibili ...."
  6. Cerca di trasmettere positività, entusiasmo, personalità. Fai emergere il tuo stile e gli aspetti più positivi del tuo carattere. Spesso un candidato viene scelto non solamente per le sue competenze tecniche, ma anche per la sua personalità, per la sua capacità di adattarsi all' ambiente umano e alle caratteristiche particolari dell'azienda. Non c'è azienda che non desideri dipendenti entusiasti e leali. Trasmetti questi messaggi nella tua lettera di presentazione e l'ottenimento di un colloquio è assicurato.
  7. Insisti. La Regola D'Oro delle Lettere Promozionali è "se non hai intenzione di insistere, non sprecare il francobollo (o la banda Internet!)". Tieni sempre a mente che la tua carriera è importante solo per te, agli altri importa davvero poco. Magari la tua lettera è piacciuta, ma il responsabile si è dimenticato di chiamarti, forse distratto da questioni più urgenti. Lascia trascorrere qualche settimana e poi invia una nuova lettera o, meglio ancora, cerca di metterti in contatto telefonico con la persona a cui avevi indirizzato la tua prima nota di presentazione. Sempre più aziende, per principio, non rispondono mai a lettere che esordiscono con saluti formali (vedi il punto 2) non riferiti ad una particolare persona. Impegnarsi a contattare l'azienda una seconda volta indica che sei davvero interessato, che hai dedicato un po' delle tue energie per ricercare informazioni appropriate sull'azienda, compreso il nominativo della persona incaricata alle assunzioni. Fai attenzione però, a non essere troppo invadente o aggressivo: usa buon senso, sensibilità, gentilezza.
    Esempio:
    Da evitare: "Resto a Vostra disposizione per qualsiasi chiarimento e un eventuale colloquio." Oltre ad essere la solita frase, formale, trita e ritrita,  essa rimette tutto il potere nelle mani del destinatario, privandoti della possibilità di un ulteriore contatto.
    Da preferire: "Mi piacerebbe moltissimo incontrarLa personalmente per meglio comprendere come sia possibile per me contribuire al successo delle azioni di marketing (o altra occupazione realmente ricercata dall'azienda) intraprese da "nome dell'azienda". A tal fine, se non dovessi ricevere riscontro, mi permetterò di  contattarLa nuovamente la settimana prossima."
  8. Non ripetere il curriculum nella lettera di presentazione. Lettera di presentazione e curriculum sono due cose ben diverse. Si tratta di due componenti indispensabili, ma con ruoli completamente diversi. Entrambe, lettera e curriculum, lavorano ad un unico fine: assicurare l'ottenimento di un colloquio e, in ultimo, l'assunzione. La lettera di presentazione, però, ha il compito  di comunicare i benefici che l'azienda otterrà nell'assumerti. Il curriculum, invece, elenca le tue competenze tecniche. Si tratta di una tecnica di vendita di se stessi del tutto analoga alla vendita di un prodotto, per il quale occorrono sia un lettera promozionale, sia una brochure. La lettera promozionale deve evidenziare i vantaggi e i benefici che il prodotto porterà a chi lo acquista, la brochure dovrà, invece, indicarne le caratteristiche tecniche e funzionali.
  9. Rispondi alle domande inespresse. Talvolta il curriculum di un candidato fa sorgere nel lettore domade imbarazzanti che potrebbero farlo desistere dall'andare oltre. Se possibile, cerca di far capire che hai idee ben chiare circa la carriera che vuoi perseguire e che l'azienda in questione è parte importante della tua strategia. Per esempio, se si sta facendo domanda per entrare nel settore vendite di un'azienda: "Dopo aver lasciato il mio precedente impiego per dedicare cinque anni alla cura dei miei bimbi, sono ora pronta a rientrare nel modo del lavoro e a dedicarmi a tempo pieno e con entusiasmo all'area vendite di "Nome dell'azienda". In questo modo, nessuno si chiederà come mai esiste un "buco" di cinque anni nel tuo curriculum!!
    Un altro esempio di curriculum "sospetto" è quello di un candidato laureato in fisica che per due anni ha fatto il venditore di aspirapolveri. Nella sua lettera di presentazione potrebbe scrivere qualcosa del tipo: "A causa delle scarse opportunità di lavoro offerte dalla mia regione, mi sono dovuto adattare a fare il rivenditore di aspirapolveri. Questa attività, che all'inizio sembrava un ripiego temporaneo, si è invece rivelata molto stimolante non solo perchè mi ha consentito di scoprire doti relazionali che non credevo di avere, ma anche di provare grande soddisfazione nell'incontrare persone delle più diverse estrazioni ... ".
  10. Utilizza il meno possibile la prima persona. Dopo aver terminato di scrivere la tua lettera, rileggila contando il numero di volte che hai utilizzato pronomi personali come "io" e "me", aggettivi quali "mio" e verbi coniugati in prima persona singolare. Riscrivi la lettera cercando di eliminare queste ccorrenze. 
    Esempio:
    Da evitare:  "ho maturato nove anni di esperienza nella promozione di nuovi prodotti";
    Da preferire: "con i nove anni di esperienza accumulati nel settore marketing, la Vostra azienda potrà contare su una figura professionale dotata di una vasta competenza nella promozione di nuovi prodotti".

Abbiamo dunque cercato di darti alcuni suggerimenti per rendere la tua lettera di presentazione più accettabile. Non possiamo assicurarti che tutte le aziende in Italia riusciranno ad apprezzare questo genere di "scostamenti"  dagli standard e dalla formalità (o monotonia?), ma è certo che se seguirai i nostri consigli riceverai più considerazione da CyberBizia di quanto non sia accaduto fin'ora.

Infine, una volta scritta la tua lettera di presentazione, puoi rispondere la nostro annuncio per la ricerca di rivenditori di zona della piattaforma MAGICO-WEB Professional.

Autore: 

 

Se questo articolo ti piacciuto clicca sull'icona qui accanto per conservarlo sul tuo servizio di Social Bookmaring preferito Conserva questo articolo sul tuo servizio di Social Bookmaring preferito

Scrivi una recensione o un commento all'articolo Come cercare lavoro con Internet ... e non solo

Segnala l'articolo Come cercare lavoro con Internet ... e non solo a un amico

Lavorare con Internet: Cercare lavoro RSS feed: per importare questo feed RSS di CyberBizia fai clic con il tasto destro del mouse, scegli 'copia collegamento' e incolla il link nel tuo aggregatore preferito  XLM feed: per importare questo feed RSS di CyberBizia fai clic con il tasto destro del mouse, scegli 'copia collegamento' e incolla il link nel tuo aggregatore preferito

Come cercare lavoro con Internet ... e non solo

 

Per essere sempre aggiornato sulle nostre novit, notizie e offerte speciali
scopri tutti i vantaggi della toolbar di CyberBizia prima di scaricarla
Aggregatore RSS, Chat, Web TV, Web Radio, Video YouTube, software gratis, personalizzabile e molto altro ancora ...

 

Semplicemente meraviglioso - Tratto da Watch Different

Siti Web professionali per aziende pubblicità Internet per trovare nuovi clienti

Come creare siti Web professionali per l'azienda? Creare siti Web per aziende non è un gioco: occorrono professionalità e serietà. Pubblicità e promozione per trovare clienti con Internet